Ieri una cliente mi ha chiesto come fare a inventare nomi nuovi, a lei piace molto dare nomi dolci e simpatici alle sue creazioni ma in questo periodo si sente un po’ a corto di idee.

Io le ho consigliato i giochi di parole.

Quando sono alla ricerca di qualche ispirazione uso sempre i giochi di parole. Fare degli esercizi con le parole mi diverte e allo stesso tempo stimola la mia creatività.

Hai mai pensato di creare delle parole nuove? Magari partendo da un nome di una città o di un fiore, da una parola che ti piace particolarmente? Oppure dal tuo nome e cognome?

Io l’ho fatto con il mio nome, con la tecnica dell’anagramma, questo è il risultato.

Parole nuove

L’ anagramma, vocabolo di origine greca, è la formazione di una parola o di una frase nuova.  Partendo dalle lettere di una qualsiasi parola, si mescolano e gira, mescola, amalgama e impasta viene fuori una nuova parola. Un po’ come quando cucini una zuppa. Prendi le verdure dal frigo, le lavi, le tagli in piccoli pezzi, le versi nell’ acqua. A cottura ultimata, le verdure sono sempre quelle che avevi in frigo, ma ora il risultato è un buona zuppa, nutriente e leggera.

Quindi, l’anagramma è un esercizio utile per creare e frasi nuove. Utile per trovare un nuovo nome, uno slogan, un titolo per un libro o una campagna pubblicitaria. Puoi usare questa tecnica anche per dare un nome nuovo al tuo ultimo prodotto, o la tua ultima linea di borse fatte a mano.

Ti ho incuriosito e vuoi saperne di più?

ti consiglio questo libro: I draghi locopei. L’autrice, Ersilia Zamponi, ha raccolto gli esercizi creativi fatti con la sua classe e li ha pubblicati. Trovi tanti esercizi utili: dall’ anagramma fino alla creazione di indovinelli , e anche se pensato per un pubblico di studenti di scuola media, è molto utile per tutti coloro che amano le parole.

Per riscoprire il gusto di usare le parole per giocare con la propria creatività e fantasia, arricchire il proprio lessico e inventare parole nuove.

E tu?

Sei curiosa di esercitarti con gli anagrammi? Fammi sapere qui sotto nei commenti se hai mai usato questa tecnica e le parole nuove che hai creato.